Chat with us, powered by LiveChat
AfricaDestinazioni

Viaggi per sub a Sharm El SheikH, una realtà tutta da scoprire

sharm el sheikh

Situata sulla parte sud della Penisola del Sinai, Sharm El Sheikh è la destinazione principale dell’Egitto e una delle mete preferiti per fare viaggi per sub in Mar Rosso. Culla di molteplici culture e tradizioni, racchiude in se le bellezze cristalline dei mari e il fascino dorato del deserto: un binomio che favorisce un costante turismo in qualsiasi periodo dell’anno. Scopri perchè fare viaggi per sub a Sharm El-Sheikh!

Viaggi per sub a Sharm El-Sheikh, il clima

Complice di ciò, è soprattutto il clima che è molto caldo tutto l’anno. Si tratta di un clima generalmente secco che rende il calore più sopportabile, ma varia di zona in zona: nel Canale di Suez e nel golfo di Aqaba, ad esempio, si concentrano le massime temperature che raggiungono 45°C, mentre le minime 15°C. In estate le temperature oscillano tra i 35°C e i 45°C, mentre il clima invernale, con temperature tra i 20°C e i 25°C, risulta più fresco e variabile, simile alla primavera italiana e i mesi più freddi sono Dicembre e Gennaio. Le precipitazioni sono praticamente assenti anche d’inverno, ed è anche per questo che è possibile fare viaggi per sub a Sharm El Sheikh in ogni stagione, ma offre il meglio delle condizioni climatiche nei periodi Marzo-Maggio e Settembre-Novembre.

Sharm El Sheikh è un vero e proprio paradiso per coloro che amano le immersioni subacquee, ed è per questo che dappertutto di trovano efficienti centri diving con istruttori e ottime attrezzature, per consentire a tutti di vedere questi fondali ancora incontaminati. Basta entrate sott’acqua per scoprire che c’è tutto un altro mondo, fatto di mille colori e miriadi di pesci che sguizzano intorno incuranti dei turisti. Proprio per questo fare viaggi per sub in Egitto è davvero qualcosa di incredibile.

viaggi per sub Egitto

Lungo la “Great Rift Valley si estendono 3800 chilometri quadrati di barriera corallina, definita dagli arabi anche “il giardino di Allah”.  Le spiagge di Sharm sono di sabbia fine, e il fondo del mare fa un “salto” di decine di metri e l’acqua diventa quasi subito profonda, ed è lì che si trova la barriera corallina. La maggior parte degli hotel, hanno creato apposta delle passerelle lunghe 100/150 metri, che permettono di oltrepassare il fondale con acqua bassa e tuffarti direttamente sulla barriera.

Viaggi per sub a Sharm El-Sheikh, cosa vedere

Programmare un viaggio per sub a Sharm El-Sheikh diventa impegnativo in quanto i posti da scegliere sono davvero tanti e c’è solo l’imbarazzo della scelta, i centri sub sono attrezzati e competenti e rispondono alle esigenze dei divers più e meno esperti. Le immersioni anche da riva offrono la possibilità di combinare l’attività subacquea al meritato relax mentre per gli amanti delle crociere per sub offrono esperienze davvero totalizzanti

Anche prendere parte ad un escursione in barca dà la possibilità di esplorare non solo le straordinarie varietà di  flora e fauna marina ma anche i numerosi relitti sparsi nelle profondità del mar rosso.

Il relitto più famoso è Thistlegorm, affondato nel 1941 nella zona di Sha’ab Ali nel Golfo di Suez e risale alla seconda guerra mondiale. Durante le immersioni è possibile imbattersi in camion, motociclette, jeep, parti di aeroplani, fucili, il tutto circondato da vita marina in particolare barracuda, tonni e cernie. Un altro relitto famoso è il Dunraven, una nave vittoriana a vela e vapore che trasportava un carico di spezie, cotone e legname proveniente dall’India. La leggenda racconta che si incagliò sulla barriera corallina durante una lite tra il capitano, sua moglie e il primo ufficiale, prese fuoco e affondò.

Dal 1876, quindi da più di 130 anni, il relitto giace sottosopra di fianco alla barriera a 30 metri di profondità. Il carico fu recuperato da un team di archeologi nei primi anni ’80, e il relitto potrebbe ora essere paragonato ad una grotta nel cui interno si trovano triglie e grosse murene. Grazie alla sua lunga permanenza nei fondali, la chiglia è incrostata di coralli e abbondante di vita marina, tra cui gruppi di pesci pipistrello, pesci ago e il rarissimo pesce ago fantasma.

Viaggi per sub a Sharm El-Sheikh, le immersioni notturne

Le immersioni non si fermano con la luce del sole, infatti continuano anche con le torce. Un’immersione notturna dà la possibilità ai più curiosi di svelare la vita notturna delle creature del mare. Pesci leoni a caccia di prede, ballerine spagnole, stelle marine piumate  e polipi dai colori cangianti sono solo alcune delle creature che s’incontrano nelle acque di Sharm El Sheik dopo il tramonto. Un’altra tappa ambita dai divers è l’ isola di Tiran che si raggiunge in 20 minuti in barca e offre l’opportunità di scoprire la barriera corallina in condizioni privilegiate e la possibilità di incontrare banchi di squali martello, tipici abitanti della zona. nello stretto dell’isola di Tiran c’è il noto parco di Ras Mohammed, una riserva di mare e di terra che può essere visitata tramite gita in macchina e in nave, e si possono effettuare, oltre alle immersioni anche varie attività balneari e snorkeling.

Sharm soddisfa le esigenze anche di chi ama il mare ma non le immersioni, grazie al sottomarino Aquascope è infatti possibile scoprire le meraviglie dei fondali stando seduti comodamente all’interno di questa imbarcazione e, attraverso degli oblò, ammirare la barriera corallina e i pesci ad una profondità di circa due metri. Un’altra particolare attrazione turistica è Dolphinella: un parco acquatico in cui si effettuano spettacoli eseguiti da delfini.

Viaggi per sub a Sharm El-Sheikh, non solo immersioni…

La seconda attività da fare durante viaggi per sub a Sharm El Sheikh è favorita dalla vicinanza del deserto del Sinai che, con le sue montagne e i suoi canyon rocciosi, regala scorci di incredibile fascino e bellezza che possono essere visitati in groppa a cammelli, dromedari o cavalli per raggiungere le tende dei beduini e bere il tipico tè della zona. Per chi predilige uno spirito più avventuriero ci sono le escursioni fra le dune del deserto a bordo di moto quad. Impossibile non fare un’esperienza del genere durante il vostro viaggio per sub in Egitto!

Un’escursione imperdibile è quella al Monte Sinai e al Monastero di Santa Caterina che si trova ai suoi piedi. Il Monastero è un tipico esempio di arte bizantina e fulcro della cittadella fondata del VI secolo per volere dell’imprenditore Giustiniano proprio nel luogo dove, secondo la tradizione cristiana, Dio apparve a Mosè. Al suo interno vi è una vasta collezione di manoscritti e icone antiche, opere d’arte greche e russe. Per raggiungere la vetta di 2.286 metri del Monte Sinai, si possono percorrere i 3.700 gradini del cosiddetto “cammino di Mosè”, oppure farne una parte su un cammello e salire solo 700 gradini.

In ogni caso la vista da lassù sarà meravigliosa e magica.

Sulla cima del Sinai si trovano la Cappella della Trinità, eretta nel 1934 ma di origine greco-ortodossa, e la Grotta dove Mosè ricevette le Tavole dei Dieci Comandamenti. Tra gli incredibili spettacoli che offre il deserto c’è il Canyon Colorato, un fenomeno naturale formatosi nel corso di milioni di anni e che oggi rappresenta la casa dei veri beduini. Le gole che si affacciano sulla sabbia bollente danno vita a pareti dai mille colori, che raggiungono in alcuni punti 40 metri di altezza e che conferiscono al luogo un fascino indescrivibile.

La vita notturna di Sharm è molto varia.

Soprattutto in Naama Bay, dove c’è il Casino, molte discoteche e locali in cui è possibile trascorrere piacevoli serate fumando narghilè e assaggiando freschi cocktail con spezie del luogo.

Naama Bay è anche ricca di negozi dove poter fare shopping a buon prezzo, ma il villaggio beduino di Dahab è il luogo ideale per fare affari su gioielli. lampade, profumi, scatole. Se per una sera si vuole vivere l’Egitto ai tempi dei faraoni, è possibile fare un tuffo nel passato con “Fantasia”: una perfetta riproduzione dell’atmosfera tradizionale antica grazie alla tipica musica orientale dal vivo e gli spettacoli che raccontano le leggende legate all’Egitto. Al suo interno negozi, ristoranti e bar sono addobbati in stile arabo. Su un comodo divanetto e un narghilè sempre a portata di mano, la sera il locale offre una serie di spettacoli, come quelli delle danzatrici del ventre, immagini di monumenti famosi e rappresentazioni di cavalli.

E se il mare e la sabbia riescono ad affascinare ed impegnare per l’intera giornata, la notte è il cielo che diventa un manto magnetico a cui è impossibile non dare uno sguardo. Questa attività comporta un altro viaggio attraverso il deserto, ma questa volta include una cena e qualche nozione di astrologia. Cercare le costellazioni sparse nel cielo è davvero semplice a Sharm El Sheikh poiché nel deserto, lontano dalla città, sono più luminose che mai.

Scopri tutti i viaggi sub in Egitto e i viaggi per sub a Sharm El-Sheikh di DiveCircle!

DiveCircle
Leave a Comment