Chat with us, powered by LiveChat

Dubai

AsiaDestinazioniSlider

Immersioni a Dubai, nel cuore degli Emirati Arabi

viaggio-sub-dubai

Le immersioni a Dubai sono l’ideale per gli appassionati di relitti e per chi è alla ricerca di siti d’immersione, poco profondi e senza forti correnti, adatti a sub principianti o ad ottenere certificazioni.

L’Emirato di Dubai è uno dei sette emirati che compongono gli Emirati Arabi Uniti (EAU) insieme ad Abu Dhabi, Sharjah, Umm Al-Qaiwain, Fujairah, Ras Al-Khaimah e Ajman. Dubai è il secondo in ordine di grandezza ed ha come capitale la città portuale di Dubai, la più popolosa degli Emirati Arabi e uno dei più vivaci centri commerciali e finanziari della regione. L’Emirato di Dubai confina con quello di Abu Dhabi a sud, Sharjah a nord-est ed è bagnato dal Golfo Persico lungo tutta la sua costa occidentale.

La cultura di Dubai, come di tutti gli Emirati Arabi, è fortemente incentrata sulle tradizioni islamiche. L’Islam, infatti, è molto più che una religione, è uno stile di vita, un insieme di regole e precetti imprescindibili. Qui vige la legge della Sharia, secondo cui la legge di Dio coincide con la legge dello Stato. Sottovalutare le ferree leggi locali, potrebbe avere conseguenze legali anche gravi, per questo vi consigliamo di informarvi dettagliatamente su leggi e usanze del luogo prima di partire e, una volta arrivati, di adottare un comportamento rispettoso delle norme locali. Nonostante questo a Dubai sarete accolti da una cortesia e una ospitalità senza paragoni, come accade in tutti i paesi arabi, dove accoglienza, cordialità e gentilezza sono concetti quasi sacri.

Per ciò che riguarda l’economia, oltre l’85% si basa sulle esportazioni di risorse naturali. Si stima però che Dubai abbia risorse di petrolio sufficienti solo fino al 2025 circa. Per questo motivo l’emirato sta portando avanti una politica di diversificazione della propria economia, puntando in particolar modo sul commercio, sul turismo, sulla tecnologia e sui servizi.

Nel settore turistico, compreso quello subacqueo, Dubai dispone di strutture ricettive uniche al mondo rispetto a dimensioni, servizi offerti, architetture all’avanguardia, lusso e comfort. Inoltre, gli Emirati Arabi ospitano molti siti d’immersione adatti a sub di ogni livello. I migliori, caratterizzati da una vita marina ricca e diversificata, si trovano soprattutto lungo la costa orientale, sul Golfo dell’Oman, zona facilmente raggiungibile da Dubai. Nei pressi di Dubai invece, è possibile immergersi su moltissimi interessanti relitti, testimonianza del passato dell’Emirato e della sua importanza come snodo marittimo e commerciale.

Immersioni a Dubai: i siti migliori

Le acque del Golfo Persico, ma soprattutto del Golfo dell’Oman, ospitano una grande varietà di vita sottomarina che include squali balena, aragoste, squali di barriera, serpenti marini, tartarughe, seppie, tonni, barracuda, aquile di mare, caranghi giganti, mante, cavallucci marini, nudibranchi e oltre 500 specie di pesci di barriera. Dubai, oltre alla grande quantità di relitti, è anche la seconda più grande colonia di dugonghi, maestosi erbivori marini sempre più raro.

Tra i tanti relitti presenti a Dubai, diventati ormai reef artificiali, ci sono: l’Energy Determination, la MV Dara, la Cement Barge, la Zaineb e la MV Ludwig. Altri posti imperdibili, dove fare immersioni a Dubai, sono l’acquario e lo zoo sottomarino. Lo spettacolare Dubai Aquarium è uno dei più grandi al mondo. Qui, dieci milioni di litri di acqua ospitano 33.000 animali acquatici, di cui 300 tra squali e razze. Un tunnel immerso trasparente, di ben 48 metri e percorribile a piedi, vi permetterà di ammirare tutte queste magnifiche creature. Situato proprio sopra all’acquario, lo zoo sottomarino conduce poi gli ospiti attraverso varie zone ecologiche dove poter assistere a 36 spettacoli acquatici. Il Dubai Aquarium offre anche l’opportunità di fare immersioni con gli squali o, per i meno temerari ed i più piccoli, di fare snorkeling in gabbia, in tutta sicurezza.

Oltre alle immersioni a Dubai, per quanto riguarda il diving in mare aperto, un’alternativa potrebbe essere Fujairah. Ad un paio d’ore di distanza da Dubai. Fujairah è un altro dei sette emirati, l’unico che si affaccia solamente sul Golfo di Oman e quindi sull’Oceano Indiano. Per via della sua posizione e del minore inquinamento, offre immersioni spettacolari in un mare molto più ricco di quello di Dubai.

Fujairah vanta molti bellissimi punti d’immersione. Tra questi troviamo Martini Rock, un grande pinnacolo ricoperto di coralli e gorgonie che raggiunge una profondità di 22 metri. Si trova in un parco marino protetto, dove è vietato toccare qualsiasi cosa. Qui è possibile incontrare pesci leone, anguille, pesci scorpione, dentici, tartarughe e barracuda. In prossimità di Martini Rock, vi è Martini Bay, una baia poco profonda dalle acque limpidi e dai fondali sabbiosi, circondata da montagne. Altra tappa è Shark Island, uno dei siti più profondi della East Coast. Altro sito impedibile è Dibba Rock, una riserva marina in cui, tra una moltitudine di coralli, nuotano carangidi, razze, squali e tartarughe marine.

A soli 5 minuti in barca a sud di Al Aqah, troviamo Sharm Rocks, una serie di pinnacoli rocciosi con calanchi sabbiosi. Altro luogo straordinario, pieno di coralli molli e duri, è Hole in the Wall, sito perfetto per ogni tipologia di sub e per gli appassionati di fotografia subacquea. Ideale per la fotografia è anche Snoopy Island, con profondità comprese tra 4,5 e 7 metri, a seconda della marea.

dubai viaggi per sub

Così come Dubai, anche l’east coast vanta alcuni interessantissimi relitti, come l’Inchcape 1 e l’ Inchcape 2. Il primo, a 30 metri di profondità e circondato da forti correnti, è adatto solo a sub esperti. Inchcape 2 è leggermente più lungo di Inchcape 1 e si trova ad una profondità inferiore, a 22 metri.

Tra un’immersione e l’altra, Dubai offre moltissimi svaghi e luoghi da visitare. Tra tour nel deserto, shopping, crociere, giri in mongolfiera, vita da spiaggia, costruzioni all’avanguardia, architetture avveniristiche, lusso sfrenato e passeggiate nella parte antica della città tra vicoli e mercati, avrete solo l’imbarazzo della scelta, perché a Dubai davvero tutto sembra possibile.

Immersioni a Dubai: quando andare

Il clima di Dubai è subtropicale desertico. Gli inverni sono miti o gradevolmente caldi; le estati sono caldissime e afose per via dei venti che soffiano dal Golfo Persico e portano molta umidità. Le precipitazioni sono scarsissime, circa 100 millimetri l’anno, e si verificano tra Dicembre e Marzo.

Il periodo migliore per fare immersioni a Dubai va da Dicembre a Febbraio. Le temperature medie oscillano tra i 19,5 °C di Gennaio e i 36,5 °C di Agosto. In inverno può esserci qualche giornata più fresca, con minime intorno ai 10/12 °C, e massime intorno ai 16/18 °C. Quando invece soffiano i venti da sud, anche in inverno la temperatura può avvicinarsi ai 30 °C. In primavera e in autunno si possono toccare i 40 °C e in estate anche i 47/48 °C.

Il mare a Dubai è abbastanza caldo tutto l’anno. Le temperature oscillano tra i 23 °C del periodo Gennaio-Marzo e i 33 °C dei mesi estivi. In teoria Dubai, da Maggio a Dicembre, potrebbe essere raggiunto dai cicloni tropicali, che però in genere non penetrano nel Golfo Persico.

Vuoi organizzare la tua vacanza sub a Dubai? Scopri tutte le immersioni a Dubai che potresti fare con DiveCircle!