Chat with us, powered by LiveChat

diving Gozo

Diving Tips

Immersioni nel Mediterraneo, 10 isole da non perdere

Lampedusa

Quante volte ti è capitato di dire in un periodo di stress “basta mollo tutto e me ne vado in un’isola”? E perché non portare con te la muta per stare in compagnia degli affascinanti animali marini? Per trovare delle immersioni da sogno non devi andare necessariamente in paradisi tropicali, puoi trovare dei paradisi terrestri anche più vicino, per esempio facendo immersioni nel Mediterraneo.

Il nostro mare è pieno di isole bellissime che offrono spiagge bianche ed acqua cristallina nonché una ricca fauna e flora marina. Dalle Cicladi, passando per Lampedusa, fino ad arrivare alle Isole Baleari, non saprai quale isola scegliere per la tua prossima vacanza sub.

Dieci isole per fare immersioni nel Mediterraneo

Santorini

Santorini appartiene all’arcipelago delle Cicladi, ed è l’isola più al sud di questo arcipelago oltre ad essere una delle più famose. Conosciuta anche per la sua attiva vita notturna, a Santorini, si possono fare grandiose immersioni nel Mediterraneo.

Tra i punti di immersione più belli di questa isola è doveroso annoverare il The Caves, un canyon ricco di grotte, e per gli amanti dei relitti, il vulcano sottomarino Nea Kameni dove è possibile esplorare il relitto della Sea Diamond, una nave da crociera affondata nel 2007 che ha coinvolto 1584 persone portate tutte in salvo tranne due passeggeri dispersi di cui purtroppo non sono stati più trovati i corpi.

viaggi per sub Grecia

Naxos

L’isola più grande delle Cicladi, Naxos, offre una vacanza a tutto tondo. È ricca di storia, con bellissime spiagge sabbiose e rigogliosi fondali marini, ma è soprattutto perfetta per i subacquei appassionati di relitti. Infatti, a 34 metri/112 piedi di profondità è possibile esplorare il relitto di Beaufighter, un aerosilurante scoperto recentemente, risalente alla Seconda Guerra Mondiale. L’immersione è un po’ difficoltosa, quindi, adatta ai subacquei più esperti.

Un altro relitto da vedere sotto le acque di Naxos è il relitto di Arado 196, che si trova ad una profondità inferiore rispetto al relitto di Beaufighter, a 22 metri/66 piedi sotto livello del mare, con la fusoliera e le ali intatte nonostante l’aeroplano tedesco sia adagiato sul fondale a testa in giù. La posizione dell’aereo rende l’esplorazione ancora più particolare.

Gozo

Se tutti i subacquei conoscono l’Isola di Gozo appartenente all’arcipelago maltese, un motivo ci sarà? È uno dei luoghi più spettacolari dove fare immersioni nel Mediterraneo. In questa zona si può ammirare l’Azure Window (Finestra Azzura), un arco naturale roccioso, un punto perfetto per iniziare le immersioni.

viaggi per sub Malta

Un altro sito di immersione noto è quello della Rocca del Generale, un blocco di roccia che fuoriesce dal mare, sulla cui sommità crescono delle piante rare e che in passato erroneamente si pensava fossero funghi.

Di fronte all’Azure Window vi è il Blu Hole, una formazione rocciosa naturale, dove è possibile immergersi. Questo sito, inoltre, include un enorme arco che inizia a 8 metri di profondità, di forma quasi quadrata, ricoperto di coralli (Parazoanthusaxinellae). Infine, un altro importante sito per i sub a Gozo è anche The Chimney vicino al Blu Hole.

Lampedusa

La più grande delle Isole Pelagie, Lampedusa, è situata nel punto più a sud di tutta l’Italia. Insieme a Linosa e a Lampione, formano un arcipelago transcontinentale.

Lampedusa è una delle isole migliori per fare immersioni nel Mediterraneo. Con una particolare fauna e flora marina e la possibilità di vedere anche gli squali, Lampedusa, diventa una delle tappe che un subacqueo almeno una volta deve fare nella vita.

Tra i punti più belli dove immergersi nel Mediterraneo, sicuramente Secca di Levante, a 12 miglia ad est da Lampedusa. Durante l’immersione potrai incontrare gli incantevoli delfini e ad inizio estate anche branchi di ricciole che depongono le uova. Non è raro vedere anche cernie, dentici e ancora, spugne e gorgonie. Inoltre, si possono anche incontrare qualche tartaruga Caretta Caretta.

Per i più intraprendenti, in questo mare, è possibile provare il brivido di immergersi con gli squali grigi. Questi esemplari nel Mediterraneo sono presenti solo in questa area e in Turchia. A Capo Ponente ci si può immergere su un relitto a pochi metri di profondità.

Un altro punto interessante di immersione è quello della Madonnina del mare, non molto lontano dall’Isola dei Conigli. In questa zona, un fotografo con la passione della subacquea ha donato all’isola una Madonnina  che giace sotto una cupola, circondata da una grande varietà di specie marine. Infine, è necessario segnalare che a nord dell’isola, a Taccio Vecchio, è possibile incontrare il pesce pappagallo.

Marettimo

Rimanendo sempre in Sicilia, questa volta spostandoci verso ovest, arriviamo alle Isole Egadi e precisamente a Marettimo. Questa isola insieme a Favignana, Levanzo, e i due isolotti di Formica e Maraone, costituisce l’Area Marina Protetta più grande di tutta Europa.

Marettimo, la più suggestiva delle Isole Egadi, garantisce esperienze sub tra fondali spettacolari, con la presenza di gorgonie già a 20 metri, rami di corallo nero, madrepora, parazoantus e altre specie tipiche del Mediterraneo. Incontri garantiti anche con cernie, ricciole, dentici, saraghi e ancora gronchi, murene, mustelle e aragoste. Insomma, Marettimo è un’isola tanto piccola quanto ricca di vita marina.

Ustica

Senza alcun dubbio tra le isole più belle per gli appassionati della subacquea, che vogliano fare immersioni nel Mediterraneo, vi è Ustica. Unico residuo rimasto di un complesso vulcanico scomparso, Ustica ha fondali meravigliosi con grotte, anfratti e tane.

Il mondo sommerso di Ustica è caratterizzato da una ricca flora e fauna marina. Sotto le sue acque è possibile incontrare grosse cernie, branchi di barracuda, ricciole e a volte anche grandi tonni.

Ustica offre siti di immersione per sub a tutti i livelli, come lo Scoglio del Medico e la Secca della Colombara. Ai più esperti si consiglia di immergersi a Sicchitello, poiché in questa zona, il punto meno profondo si trova a 27 metri, e si raggiungono i 60 metri di massima profondità. È sorprendente osservare i pinnacoli che si ergono dal fondale, ricoperti da gorgonie e falsi coralli neri.

Isola di Tavolara

Tavolara, è una delle tante isole della bellissima Sardegna. Si affaccia sul golfo di Olbia e si presenta come una montagna in mezzo al mare. L’isola di Tavolara fa parte dell’Area marina protetta “Tavolara Punta Coda Cavallo”.

viaggi per sub italia

Uno dei siti di immersione più belli di questa zona è Secca del Papa, caratterizzata dalla grande quantità di castole in mezzo a margherite di mare, gorgonia bianca, gialla, rossa ed alcionari. Abbondanti anche le cernie brune.

Un altro interessante punto di immersione è Secca di Punta Arresto, caratterizzato da un fondale sabbioso ricco di Posidonia oceanica e da spirografi. Se vuoi vedere fondali caratterizzati da massi coperti di margherite di mare e spugne incrostanti, puoi immergerti a Tedja liscia.

Isole Medas

Meta conosciuta soprattutto dai veri appassionati di sub, le Isole Medas, sono un arcipelago di sette isole del Mar Mediterraneo, situate di fronte alle coste della Catalogna. Le sette isole sono: Meda Gran Meda Petita Medellot (Medallot) Carall Bernat (Cavall Bernat) Ferrenelles Tascons Gross (Tascó Gros) Tascons Petits (Tascó Petit), tutte disabitate ed incontaminate, tant’è vero che costituiscono riserva marina naturale ed hanno dei fondali protetti e molto vivaci.

In queste zone è frequente incontrare cernie di grandi dimensioni. Il più famoso punto di immersione è il “Tunnel della Vaca”, un corridoio naturale che offre spettacolari effetti di controluce.

Maiorca

Dalle Isole Medas alle Isole Baleari gli arcipelaghi spagnoli sono tutti da scoprire e perfetti per praticare immersioni nel Mediterraneo. L’isola più grande delle Baleari è Maiorca. Immergendosi nel mare di questa magnifica isola è possibile ammirare le pareti lungo tutta la costa dell’isola in compagnia di barracuda, polipi, murene, jacks e grouper.

Grandi varietà di pesci animano baie, caverne e tunnel nel sito di Cala Barca. A Maiorca ci sono anche spiagge nascoste dalle rocce, come quella alla Calita abitata da polipi, barracuda e murene.

viaggi per sub Spagna

Formentera

Tra le dieci isole più belle dove poter fare immersioni nel Mediterraneo, vi è un’altra delle isole Baleari, Formentera. Quest’isola, tra le più famose delle Baleari, insieme ad Ibiza, a sua volta compone una delle Isole Pitiuse. Il suo nome deriva dal fatto di essere stata sfruttata come granaio e deposito di frumento dai Romani.

Grazie alle sue acque trasparenti, Formentera regala immersioni con alta visibilità. Insieme ad Ibiza, detiene la Riserva Marina di Ios Freus, inclusa nella lista dei Beni Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

La peculiarità di questa zona sono i paesaggi sottomarini. Grotte, pareti con le gorgonie, relitti, praterie di posidonia, considerate le migliori conservate del Mediterraneo: Formentera è questa e molto altro ancora. E non dimenticate che tra un’immersione e un’altra potrete godervi la vita movimentata delle sue spiagge.