Chat with us, powered by LiveChat

crociere per sub

AfricaDestinazioni

Viaggi per sub a Sharm El SheikH, una realtà tutta da scoprire

sharm el sheikh

Situata sulla parte sud della Penisola del Sinai, Sharm El Sheikh è la destinazione principale dell’Egitto e una delle mete preferiti per fare viaggi per sub in Mar Rosso. Culla di molteplici culture e tradizioni, racchiude in se le bellezze cristalline dei mari e il fascino dorato del deserto: un binomio che favorisce un costante turismo in qualsiasi periodo dell’anno. Scopri perchè fare viaggi per sub a Sharm El-Sheikh!

Viaggi per sub a Sharm El-Sheikh, il clima

Complice di ciò, è soprattutto il clima che è molto caldo tutto l’anno. Si tratta di un clima generalmente secco che rende il calore più sopportabile, ma varia di zona in zona: nel Canale di Suez e nel golfo di Aqaba, ad esempio, si concentrano le massime temperature che raggiungono 45°C, mentre le minime 15°C. In estate le temperature oscillano tra i 35°C e i 45°C, mentre il clima invernale, con temperature tra i 20°C e i 25°C, risulta più fresco e variabile, simile alla primavera italiana e i mesi più freddi sono Dicembre e Gennaio. Le precipitazioni sono praticamente assenti anche d’inverno, ed è anche per questo che è possibile fare viaggi per sub a Sharm El Sheikh in ogni stagione, ma offre il meglio delle condizioni climatiche nei periodi Marzo-Maggio e Settembre-Novembre.

Sharm El Sheikh è un vero e proprio paradiso per coloro che amano le immersioni subacquee, ed è per questo che dappertutto di trovano efficienti centri diving con istruttori e ottime attrezzature, per consentire a tutti di vedere questi fondali ancora incontaminati. Basta entrate sott’acqua per scoprire che c’è tutto un altro mondo, fatto di mille colori e miriadi di pesci che sguizzano intorno incuranti dei turisti. Proprio per questo fare viaggi per sub in Egitto è davvero qualcosa di incredibile.

viaggi per sub Egitto

Lungo la “Great Rift Valley si estendono 3800 chilometri quadrati di barriera corallina, definita dagli arabi anche “il giardino di Allah”.  Le spiagge di Sharm sono di sabbia fine, e il fondo del mare fa un “salto” di decine di metri e l’acqua diventa quasi subito profonda, ed è lì che si trova la barriera corallina. La maggior parte degli hotel, hanno creato apposta delle passerelle lunghe 100/150 metri, che permettono di oltrepassare il fondale con acqua bassa e tuffarti direttamente sulla barriera.

Viaggi per sub a Sharm El-Sheikh, cosa vedere

Programmare un viaggio per sub a Sharm El-Sheikh diventa impegnativo in quanto i posti da scegliere sono davvero tanti e c’è solo l’imbarazzo della scelta, i centri sub sono attrezzati e competenti e rispondono alle esigenze dei divers più e meno esperti. Le immersioni anche da riva offrono la possibilità di combinare l’attività subacquea al meritato relax mentre per gli amanti delle crociere per sub offrono esperienze davvero totalizzanti

Anche prendere parte ad un escursione in barca dà la possibilità di esplorare non solo le straordinarie varietà di  flora e fauna marina ma anche i numerosi relitti sparsi nelle profondità del mar rosso.

Il relitto più famoso è Thistlegorm, affondato nel 1941 nella zona di Sha’ab Ali nel Golfo di Suez e risale alla seconda guerra mondiale. Durante le immersioni è possibile imbattersi in camion, motociclette, jeep, parti di aeroplani, fucili, il tutto circondato da vita marina in particolare barracuda, tonni e cernie. Un altro relitto famoso è il Dunraven, una nave vittoriana a vela e vapore che trasportava un carico di spezie, cotone e legname proveniente dall’India. La leggenda racconta che si incagliò sulla barriera corallina durante una lite tra il capitano, sua moglie e il primo ufficiale, prese fuoco e affondò.

Dal 1876, quindi da più di 130 anni, il relitto giace sottosopra di fianco alla barriera a 30 metri di profondità. Il carico fu recuperato da un team di archeologi nei primi anni ’80, e il relitto potrebbe ora essere paragonato ad una grotta nel cui interno si trovano triglie e grosse murene. Grazie alla sua lunga permanenza nei fondali, la chiglia è incrostata di coralli e abbondante di vita marina, tra cui gruppi di pesci pipistrello, pesci ago e il rarissimo pesce ago fantasma.

Viaggi per sub a Sharm El-Sheikh, le immersioni notturne

Le immersioni non si fermano con la luce del sole, infatti continuano anche con le torce. Un’immersione notturna dà la possibilità ai più curiosi di svelare la vita notturna delle creature del mare. Pesci leoni a caccia di prede, ballerine spagnole, stelle marine piumate  e polipi dai colori cangianti sono solo alcune delle creature che s’incontrano nelle acque di Sharm El Sheik dopo il tramonto. Un’altra tappa ambita dai divers è l’ isola di Tiran che si raggiunge in 20 minuti in barca e offre l’opportunità di scoprire la barriera corallina in condizioni privilegiate e la possibilità di incontrare banchi di squali martello, tipici abitanti della zona. nello stretto dell’isola di Tiran c’è il noto parco di Ras Mohammed, una riserva di mare e di terra che può essere visitata tramite gita in macchina e in nave, e si possono effettuare, oltre alle immersioni anche varie attività balneari e snorkeling.

Sharm soddisfa le esigenze anche di chi ama il mare ma non le immersioni, grazie al sottomarino Aquascope è infatti possibile scoprire le meraviglie dei fondali stando seduti comodamente all’interno di questa imbarcazione e, attraverso degli oblò, ammirare la barriera corallina e i pesci ad una profondità di circa due metri. Un’altra particolare attrazione turistica è Dolphinella: un parco acquatico in cui si effettuano spettacoli eseguiti da delfini.

Viaggi per sub a Sharm El-Sheikh, non solo immersioni…

La seconda attività da fare durante viaggi per sub a Sharm El Sheikh è favorita dalla vicinanza del deserto del Sinai che, con le sue montagne e i suoi canyon rocciosi, regala scorci di incredibile fascino e bellezza che possono essere visitati in groppa a cammelli, dromedari o cavalli per raggiungere le tende dei beduini e bere il tipico tè della zona. Per chi predilige uno spirito più avventuriero ci sono le escursioni fra le dune del deserto a bordo di moto quad. Impossibile non fare un’esperienza del genere durante il vostro viaggio per sub in Egitto!

Un’escursione imperdibile è quella al Monte Sinai e al Monastero di Santa Caterina che si trova ai suoi piedi. Il Monastero è un tipico esempio di arte bizantina e fulcro della cittadella fondata del VI secolo per volere dell’imprenditore Giustiniano proprio nel luogo dove, secondo la tradizione cristiana, Dio apparve a Mosè. Al suo interno vi è una vasta collezione di manoscritti e icone antiche, opere d’arte greche e russe. Per raggiungere la vetta di 2.286 metri del Monte Sinai, si possono percorrere i 3.700 gradini del cosiddetto “cammino di Mosè”, oppure farne una parte su un cammello e salire solo 700 gradini.

In ogni caso la vista da lassù sarà meravigliosa e magica.

Sulla cima del Sinai si trovano la Cappella della Trinità, eretta nel 1934 ma di origine greco-ortodossa, e la Grotta dove Mosè ricevette le Tavole dei Dieci Comandamenti. Tra gli incredibili spettacoli che offre il deserto c’è il Canyon Colorato, un fenomeno naturale formatosi nel corso di milioni di anni e che oggi rappresenta la casa dei veri beduini. Le gole che si affacciano sulla sabbia bollente danno vita a pareti dai mille colori, che raggiungono in alcuni punti 40 metri di altezza e che conferiscono al luogo un fascino indescrivibile.

La vita notturna di Sharm è molto varia.

Soprattutto in Naama Bay, dove c’è il Casino, molte discoteche e locali in cui è possibile trascorrere piacevoli serate fumando narghilè e assaggiando freschi cocktail con spezie del luogo.

Naama Bay è anche ricca di negozi dove poter fare shopping a buon prezzo, ma il villaggio beduino di Dahab è il luogo ideale per fare affari su gioielli. lampade, profumi, scatole. Se per una sera si vuole vivere l’Egitto ai tempi dei faraoni, è possibile fare un tuffo nel passato con “Fantasia”: una perfetta riproduzione dell’atmosfera tradizionale antica grazie alla tipica musica orientale dal vivo e gli spettacoli che raccontano le leggende legate all’Egitto. Al suo interno negozi, ristoranti e bar sono addobbati in stile arabo. Su un comodo divanetto e un narghilè sempre a portata di mano, la sera il locale offre una serie di spettacoli, come quelli delle danzatrici del ventre, immagini di monumenti famosi e rappresentazioni di cavalli.

E se il mare e la sabbia riescono ad affascinare ed impegnare per l’intera giornata, la notte è il cielo che diventa un manto magnetico a cui è impossibile non dare uno sguardo. Questa attività comporta un altro viaggio attraverso il deserto, ma questa volta include una cena e qualche nozione di astrologia. Cercare le costellazioni sparse nel cielo è davvero semplice a Sharm El Sheikh poiché nel deserto, lontano dalla città, sono più luminose che mai.

Scopri tutti i viaggi sub in Egitto e i viaggi per sub a Sharm El-Sheikh di DiveCircle!

AmericaDestinazioni

Viaggi per sub in Belize: tutto ciò che c’è da prima di immergerti in Belize

viaggi per sub belize-min

Il Belize è un luogo incredibile: un piccolo stato del Sudamerica situato tra il Messico e il Guatemala ma soprattutto, circondato dal mare dei Caraibi. Chi fa una viaggi per sub in Belize ama stare a contatto con la natura ed è affascinato da culture antiche. Una volta arrivati in Belize troverete una bellezza che non vi aspettate: dalle rovine dell’antica civiltà Maya che irrompono nella giungla, un mare che ha veramente tanto da offrire agli amanti delle immersioni. Infatti, non tutti sanno, che la barriera corallina del Belize è seconda più grande del mondo. Scegliere di fare viaggi per sub in Belize significa immergersi in fondali meravigliosi e vedere specie marine che si possono avvistare in pochi altri luoghi del mondo. Il Belize è jungla, rovine maya e fondali. Visitarlo senza immergersi è perdersi la parte migliore!

Viaggi per sub e immersioni in Belize

C’è poco da fare, il Belize è davvero il paradiso dei sub! La sua barriera corallina è lunga 322 chilometri e, oltre a essere la seconda più grande del mondo è la più grande delle Americhe! Fa parte della riserva marina di Hol Chan. Si puo’ scoprire la bellezza del Belize iniziando a fare snorkeling dai Cayos, piccole isolette al largo della costa. I più importanti sono San Pedro, la famosa “Isla Bonita” e Caye Caulker, più piccola ma davvero incredibile. Da San Pedro si raggiungono i più bei punti di immersione di Ambergris Caye e a Caye Caulker si puo’ godere di meraviglie marine di notevole interesse!

Questi due sono solo alcuni dei sei cayes che circondano un mare cristallino circondato da spiagge paradisiache fatte di sabbia bianca, palme e piccoli coralli. Merita particolare attenzione una delle meraviglie subacquee più belle del mondo, il Great Blue Hole, il punto più famoso del Belize e il più visitato dai sub durante le immersioni in Belize. Si tratta di una depressione perfettamente tonda profonda circa 120 metri e larga 300 metri. Immergersi nel Great Blue Hole è una cosa da fare almeno una volta nella vita: l’acqua color zaffiro è ricca di squali martello, pesci angelo e cernie giganti!
Altri due luoghi di immersioni molto affascinanti sono gli atolli di Turneffe e Lighthouse.

L’atollo di Turneffe è il più grande ed estende i suoi coralli da nord a sud con la sua forma caratteristica a goccia. All’interno di questa goccia si trovano tanti isolotti di varie dimensioni, alcune abitate altre invece solo ricoperte completamente da palme verdi. L’atollo di Lighthouse è sicuramente più selvaggio e incredibilmente meraviglioso. Ricco di corallo e distese verdi. In entrambi i casi troverete fondali degni di una vacanza sub in Belize.

All’inizio basterà solo una maschera per vedere una barriera corallina ricca di spugne colorate, coralli e una grande quantità di pesci tropicali che si muovono indisturbati. Una volta immersi, si potranno vedere delle specie marine davvero caratteristiche come per esempio il whitespotted toadfish, una specie endemica che popolano i reef del Belize. Se scegliere di fare una vacanza sub in Belize tra marzo e giugno vedrete sicuramente anche i giganti buoni del mare, gli squali balena! In ogni periodo dell’anno invece si possono incontrare i pesci farfalla e i simpatici pesci trombetta. Durante una vacanza sub in Belize si potrà nuotare anche con i delfini, volteggiare con le mante e incontrare gli squali pinna bianca e nutrice.

Vacanza sub in Belize: non solo immersioni!

Prenotare viaggi per sub in Belize con DiveCircle significa godere di escursioni anche fuori dall’acqua! Da visitare assolutamente è Il Belize Zoo, un parco dove gli animali vivono in semilibertà in un ambiente che ripropone un ecosistema vero e proprio. Qui si possono incontrare tantissime specie animali come il tapiro di Baird, il gibnut, una specie di roditore, scimmie urlatrici e tanto altro ancora! In Belize ci sono anche molti centri archeologici da visitare, tra cui Altun Ha, il più importante e Xunantunich. Qui vedrete le più antiche rovine Maya del mondo!

Quando organizzare viaggi per sub in Belize

Il periodo migliore per un viaggio per sub in Belize va da febbraio ad aprile che coincide con la stagione secca. Invece tra maggio e gennaio c’è la stagione delle piogge ed è sconsigliato andare a causa anche dei possibili uragani! Il clima tropicale del Belize da’ vita a un paese ricco di verde, rigoglioso e sano. Per informazioni più accurate si puo’ scaricare gratuitamente la guida DiveCircle sul Belize.

Insomma, una vacanza sub in Belize è una delle cose da fare almeno una volta nella vita.
I luoghi di interesse sono davvero molti, le specie marine che popolano i suoi fondali anche.
Potrete scegliere di fare un viaggio sub se vi piacerebbe immergervi anche nella cultura del Belize o una crociera per sub se volete stare una settimana a contatto con il mare. Qualsiasi sia la scelta, il Belize lascerà senza parole.
Scopri i viaggi per sub in Belize di DiveCircle e preparati a immergerti in Belize!

AmericaDestinazioni

Viaggi per sub in Honduras, il paradiso delle barriere coralline

viaggi per sub honduras-min

L’ Honduras è un luogo magico. Fare viaggi per sub in Honduras significa scoprire un paradiso per sub e snorkelisti che amano le vacanze in mezzo alla natura (marina e non) incontaminata. Infatti, l’Honduras, è uno dei pochi luoghi al mondo a non essere stato colpito dal turismo di massa e questo lo rende ancora più incantevole: qui regna la pace.
Per gli amanti spiagge tropicali, dei panorami mozzafiato, dei tramonti indimenticabili, l’Honduras è la meta adatta per una vacanza sub con i fiocchi. I suoi fondali sono ricchi di barriere coralline che vi lasceranno a bocca aperta. La posizione strategica dell’Honduras lo rende una destinazione perfetta per gli amanti della subacquea. Qui, oltre le barriere coralline, si possono incontrare tantissime specie di pesci tropicali e l’amatissimo squalo balena! Fare un viaggio per sub in Honduras significa godere della parte più belle del Mar dei Caraibi!

Viaggi per sub e immesioni in Honduras

L’ itinerario perfetto da seguire è quello di Islas de la Bahía. Si tratta di uno degli itinerari più amati dai sub che decidono di trascorrere la loro vacanza sub in Honduras circondati dalla seconda barriera corallina più grande del mondo. La barriera corallina che si trova in Honduras infatti è il prolungamento di quella del Belize!

Tanti sono i luoghi di immersioni in Honduras ma il più rilevante è Roatan, la tappa fondamentale dell’itinerario Islas de la Bahía. I fondali che si trovano qui non deludono neanche il sub più pretenzioso! Tra grotte, insenature e ampie fratture, i sub si divertono ad ammirare un paesaggio marino davvero unico nel suo genere. Inoltre, in questi fondali si possono trovare anche relitti, nello specifico navi affondate ricoperte ormai di fauna marina.

viaggi per sub in honduras

L’incredibile barriera corallina di Roatan e i suoi punti di immersione strategici sono i più belli del Paese poichè caratterizzati da lunghi canyon che si sono formati durante i terremoti e che si intrecciano con la barriera. Inoltre, durante una vacanza sub in Hoduras, nello specifico a Roatan, è possibile nuotare con i delfini! Queste incredibili creature sono abituate alla presenza dell’uomo e regaleranno delle emozioni davvero uniche.
Per visitare al meglio i fondali dell’Honduras è preferibile comunque scegliere una crociera per sub. Solo così si potrà godere di tutte le meraviglie che questo paese ha da mostrare!

Quando organizzare viaggi per sub in Honduras

Il periodo migliore per una vacanza sub in Honduras va da marzo a giugno, nel pieno della “stagione secca”. In questo periodo infatti le piogge sono assenti e non c’è rischio di uragani. Per approfondimenti sul clima e su quando partire per la vostra vacanza sub in Honduras scarica gratuitamente la guida DiveCircle!

viaggi per sub in Honduras

Chi vuole fare una vacanza sub in Honduras sceglie quasi sempre Roatan, l’isola dei Caraibi lontana dal turismo di massa e immersa totalmente nella natura incontaminata. Qui la barriera corallina fa da padrona e vi farà incontrare alcune delle meraviglie più belle del mondo come squali grigi, delfini e pesci tropicali.

Scopri i viaggi per sub in Honduras di DiveCircle e prenota subito la tua vacanza sub in Honduras!

AmericaDestinazioni

Viaggi per sub alle Isole Cayman, il regno delle immersioni

vacanza-diving-grand-cayman-isole-cayman_fttd7m


Le Isole Cayaman sono una vera e propria oasi per i sub: tre isole a 700 km dal Florida che si trovano proprio nel cuore del mare dei Caraibi. Grand Cayman, Brac Cayman e Little Cayman sono le isole più ambite dai sub di ogni parte del mondo. Fare viaggi per sub alle Isole Cayman significa immergersi in acque cristalline e tiepide e godere di fondali incredibili.

Qui si possono immergere proprio tutti, dai principianti ai veterani: questo la rende ancora una meta perfetta non solo per le coppie o per i singoli ma anche per le famiglie! Infatti, anche solo facendo snorkeling, si possono vedere delle barriere coralline davvero indimenticabili
Tutti quelli che tornano da una vacanza sub alle Isole Cayman e si immergono in quelle acque non le dimenticheranno mai! Sono dei luoghi che offrono la possibilità di conoscere tre tipi di fondali molto diversi pur essendo molto vicine. La più grande delle isole è Grand Cayman, un paradiso per ogni subacqueo. Le Isole Cayman vennero chiamate “le isole delle tartarughe” da Cristoforo Colombo quando le scoprì agli inizi del Cinquecento. Vennero poi rinominate “Isole Cayman” poichè erano molto frequentate dai coccodrilli! Ora ci sono ancora ma sono “protetti”.

Viaggi per sub e Immersioni alle Isole Cayman

Immergersi alle Isole Cayman è una delle cose da fare almeno una volta nella vita. Non c’è un luogo preciso in cui consigliamo di immergervi perchè sono tutte ugualmente delle isole molto valide.
Una bella immersione da fare è sicuramente quella di Stingray City, l’immersione più incredibile del mondo a 5 metri di profondità. In queste zone è possibile incontrare i tarponi che formano grossi banchi. Durante una vacanza sub alle Isole Cayman si incontrano anche delle razze davvero giganti! Queste, che ormai sono abituate alla presenza umana, si avvicinano senza problemi per volteggiare e danzare intorno ai sub: uno spettacolo davvero incredibile!

Alle Isole Cayman è possibile immergersi scoprendo diversi relitti. Quello più famoso è sicuramente il Kittwake. Si tratta di una nave a 15 metri di profondità ed è situata in un’area protetta di Grand Cayman.
Per vivere una vacanza sub alle Isole Cayman indimenticabile consigliamo sempre di viverla a bordo di una crociera per sub: in questo modo sarà possibile vedere tutto il meglio che questo luogo ha da offrire. La crociera sub che offre DiveCircle è anche eco-friendly: la flotta a cui si appoggia aderisce al progetto Green the Fleet, per offrire un’esperienza che rispetti il mare e i suoi abitanti!

Quando organizzare viaggi per sub alle Isole Cayman

Da novembre ad aprile c’è l’alta stagione quindi scegliere di fare una vacanza sub alle Isole Cayaman non è proprio una buona idea se si è in cerca di tranquillità! Consigliabile invece il periodo che va da maggio a novembre poichè le temperature sono davvero ottime per le immersioni.
Per approfondimenti sul clima e su quando partire per la vostra vacanza sub alle Isole Cayman c’è la guida gratuita di DiveCircle!

Chi vuole fare una vacanza sub alle Isole Cayman non sceglie solo un’isola da visitare ma opta per una crociera sub. Scopri le i viaggi per sub alle Isole Cayman di DiveCircle e prenota subito la tua vacanza sub!

AsiaDestinazioni

Viaggi per sub in Myanmar: immersioni tra squali balena e mante

viaggi per sub Myanmar-min

Se pensate di conoscere tutti i paradisi terrestri, dovete conoscere anche Myanmar. I viaggi per sub in Myanmar sono tutto ciò che un amante della subacquea possa desiderare. Ci troviamo in Asia, uno dei luoghi più amati dai sub di tutto il mondo per i suoi fondali. Myanmar è un arcipelago di 800 isole, quasi tutte disabitate. Nelle poche isole abitate ci sono dei piccoli villaggi popolati da birmani e moken (nomadi del mare). Queste popolazioni vivono di pesca, per questo motivo si spostano ogni giorno da una spiaggia all’altra.

Il Myanmar è spiagge incontaminate, sabbia bianca, mare cristallino: impossibile pensare che in tutto il sud-est asiatico ci sia un luogo più magico di questo. Fare viaggi per sub in Myanmar è davvero qualcosa di incredibile. ll Myanmar è una meta ancora non identificata dal turismo di massa. Questo la rende davvero una destinazione per sub unica nel suo genere. E’ bagnato dal Mar delle Andamane e ha davvero tanto da offrire!

Fino a qualche anno fa era impossibile raggiungere questa meraviglia a causa del regime presente. Dal 1987 invece è possibile fare immersioni in Myanmar e conoscere tutti i suoi fondali con una crociera sub nell’arcipelago delle Mergui. Non si sa ancora con esattezza quante isole compongano l’arcipelago delle Isole Mergui, fino a ora se ne contano più o meno quattrocento. Queste isolette sorgono dalla Thailandia e si estendono nel mare delle Andamane per quattrocento chilometri.

Le immersioni in Myanmar regalano sempre emozioni uniche.

Tra i fondali di questo gioiellino si possono incontrare tantissimi barracuda, pesci pipistrello e bellissimi tonni che nuotano indisturbati.
Inoltre si possono incontrare anche squali grigia e pinna bianca. Tutte queste specie abitano nelle acque di siti come Shark Cave e Black Rock. Anche lo squalo balena potrebbe venire a farvi compagnia, soprattutto nel periodo che va da novembre a marzo.

In queste acque non c’è davvero nulla di scontato: incontrerete tantissimi pesci anche di piccola taglia che non si trovano in nessun altro fondale. Per esempio, ci sono tantissimi tipi di gamberi, aragoste giganti, pesci rana, pesci pipa, razze e mante davvero bellissime.
Le immersioni in Myanmar vi lasceranno senza parole!

Dove immergersi in Myanmar durante un viaggio per sub

Sono tantissimi i siti di immersione in Myanmar ma Black Rock è sicuramente il più famoso! Qui ci sono tantissime specie di razzi e squali. Inoltre, in questi fondali potrete ammirare i coralli molli che si estendono sui macigni ma anche granchi, ricci e quant’altro. E’ una delle parti più belle dell’arcipelago.
Anche Shark Cave è un altro luogo di interesse per quanto riguarda le immersioni. Entrati nella “grotta degli squali” vedrete tantissime specie come squali nutrice e squali grigi. Molto simpatici da osservare sono anche i gamberetti danzanti di Durban e i coloratissimi nudibranchi. Da vedere anche i burma banks: qui si ci sono magnifiche gorgonie e i migliori coralli duri. Anche Tower Rock merita di essere menzionata per la sua topografia incredibile: un masso enorme sommerso e muri che si innalzano dal mare. Qui vi faranno compagnia anche gamberetti pulitori e ostriche. La vera regina del posto però è la manta.

Quando fare viaggi per sub in Myanmar

Il periodo migliore per visitare il Myanmar va da dicembre a febbraio. In questo periodo c’è la stagione secca quindi non c’è il rischio di brutti cicloni e piogge. Dalla seconda metà di febbraio, e ancor più a marzo e aprile, fa decisamente caldo, ma le coste si può beneficiano delle brezze. Durante la stagione delle piogge è sconsigliabile partire per una vacanza sub.

Per informazioni più accurate si puo’ scaricare gratuitamente la guida DiveCircle su Myanmar.
Insomma, fare immersioni in Myanmar è una delle cose da fare almeno una volta nella vita.
I luoghi di interesse per i sub sono tanti e tutti bellissimi, ricchi di specie che non si trovano in altre parti del mondo. Per visitare tutto l’arcipelago delle Isole Mergui è consigliabile una crociera sub: in questo modo potrete vedere tutto ciò che c’è da vedere e stare a contatto con il mare cristallino!

Scopri i viaggi per sub in Myanmar di DiveCircle e prenota subito il tuo prossimo viaggio sub!

DestinazioniOceania

Viaggi per sub in Papua Nuova Guinea, l’isola più grande del mondo

viaggi per sub in Papua Nuova Guinea-min

Il mare della Papua Nuova Guinea è così grande che è rimasto ancora quasi inesplorato. Durante i viaggi per sub in Papua Nuova Guinea, i sub di tutto il mondo ancora non sono riusciti a scoprire tutti i fondali di questo luogo incredibilmente affascinante. Una delle zone più belle di questa isola a dir poco gigante è l’area intorno a Rabaul, ad un’ora di volo dalla capitale. Rabaul è stata una base giapponese durante la guerra mondiale e oggi è diventato un vero e proprio museo navale composto da 140 relitti: da enormi aerei a navi di qualsiasi genere, potrete vedere davvero di tutto.

Viaggi per sub e Immersioni in Papua Nuova Guinea

Fare immersioni in Papua Nuova Guinea però non vi farà scoprire solo incredibili relitti. Sempre nella zona di Rabaul ci sono barriere coralline straordinarie. Queste zone, essendo ancora inesplorate, conservano la natura intatta regalando emozioni indescrivibili a chiunque le veda per la prima volta. Troverete madrepore, pesci tropicali e gorgonie. Fondali simili a quelli di Rabaul li troverete a Walindi, zona comunque di incredibilmente suggestiva. Qui troverete caverne e coralli, spugne e gole ma anche pesci molto rari.

La penisola di Tufi è un altro piccolo paradiso per le immersioni in Papua Nuova Guinea. Questo luogo è situato a circa 250 chilometri a nord est di Port Moresby e viene spesso paragonato per la sua paesaggistica ai fiordi norvegesi. Questo panorama infatti è sorvegliato da montagne che si immergono in mare, ricoperte da una vegetazione tropicale. Le sue acque sono ricche di fauna, con numerose specie di pesci pelagici, tartarughe marine e serpenti di mare.

Anche Alotau è un luogo di interesse per i viaggi per sub in Papua Nuova Guinea . Si tratta di un porticciolo tranquillo presente nella provincia di Milne Bay. Da qui partono numerose imbarcazioni dirette verso le isole di Entrecasteaux, l’arcipelago Louisiade e le isole Trobriand. Questi sono punti di immersione assolutamente da non perdere in un viaggio sub in Papua Nuova Guinea.

La Papua Nuova Guinea è semplicemente travolgente e mozzafiato: fare immersioni in Papua Nuova Guinea vi lascerà senza parole. Ammirate le sue meraviglie naturali e godetevi dei fondali come pochi altri al mondo.

Quando organizzare viaggi per sub in Papua Nuova Guinea

Il periodo migliore per visitare la Papua Nuova Guinea, almeno la costa meridionale che comprende Port Moresby va da giugno ad agosto o settembre, stagione secca e più fresca. Anche maggio, ottobre e novembre lungo questa costa sono mesi poco piovosi, ma sono un po’ più caldi.
Le altre zone del Paese invece non conoscono una vera stagione secca, sono piovose tutto l’anno, e anzi in certe zone, come la costa dove si trova Lae, raggiungono la massima piovosità proprio in questo periodo. Tuttavia, il periodo migliore per visitare il Paese nel suo complesso rimane da giugno ad agosto, ricordando che in molte aree vanno messi in conto rovesci e temporali, più o meno intensi.

Per maggiori informazioni sul clima, su flora e fauna del Paese o su visti e altro scarica la guida di DiveCircle gratuitamente!
Consigliamo di visitare la Papua Nuova Guinea a bordo di una crociera per sub per godere a pieno delle meraviglie che i fondali di questo paese hanno da offrire.

Scopri tutti i viaggi per sub in Papua Nuova Guinea di DiveCircle e prenota la tua prossima vacanza sub!

DestinazioniEuropa

VIAGGI PER sub in Turchia, l’acquario tra il Mediterraneo e il Mar Nero

vacanza-sub-turchia

Organizzare viaggi per sub in Turchia è il compromesso perfetto tra sub esperti e snorkelisti: qui, tra queste acque, ci si può’ immergere in profondità oppure godersi il mare facendo snorkeling. Il paesaggio marino che offre la Turchia, un Paese a due passi da noi, è davvero sorprendente. La Turchia infatti viene rinominata “l’acquario” proprio per la varietà di specie marine che si possono incontrare durante le immersioni e, ovviamente, per le sue acque limpide e cristalline.

Il mare ha una visibilità incredibile e la ricchezza di flora e fauna la rendono un luogo ideale non solo per i sub ma anche per i fotografi subacquei! Scegliere di fare una vacanza sub in Turchia vi farà scoprire luoghi incredibili, quasi dietro casa.
I luoghi per le immersioni in Turchia più famosi sono sicuramente quelli che vanno da Bodrum ad Antalya. Tra queste coste troviamo una varietà di flora e fauna davvero incredibile. Qui l’acqua è ancora più cristallina ed è anche tiepida: le temperature si aggirano tra i 17 e i 24 gradi centigradi.
Tra le acque de “l’acquario” si possono incontrare bellissime cernie dorate, pesci pappagallo e tante tartarughe! Potrete inoltre nuotare con i delfini e se siete fortunati, avvistare le foche monache!

Viaggi per sub ed Immersioni in Turchia

Durante una viaggio sub in Turchia potreste anche immergervi tra i relitti, ce ne sono davvero molti. Il più famoso si trova a circa 50 miglia da Izmir e 20 metri di profondità. Si tratta di un aereo, un Airbus A300 che è stato messo nelle acque del Mar Egeo per incentivare il turismo subacqueo in Turchia.
Nasce così un’incredibile barriera corallina attorno al veicolo depositato sul fondo. Non è l’unico veicolo ad essere stato portato tra le acque del Mar Egeo, ce ne sono almeno cinque di reale importanza.
Immaginate i fondali della Turchia come un quadro colorato, sono davvero così. Tra coralli, conchiglie, abitanti colorati, sottomarini che rendono più magica l’ambientazione, sarà come essere dentro un museo.

I luoghi principali per le immersioni si trovano principalmente sui mari del Mediterraneo e dell’Egeo. I siti di maggiore interesse si trova nel Mar di Marmara e nei Dardanelli. Altre località dove immergersi in Turchia sono: Marmaris, Bozburun, Bodrum e Fethiye.
La scelta migliore per vivere una vacanza sub in Turchia indimenticabile è quella della crociera per sub con l’itinerario da Bozburun a Datça: in questo modo potrete vedere tutte le meraviglie che questo luogo ha da offrire.

Non solo immersioni sub in Turchia!

Per chi desidera anche conoscere la cultura e la storia della Turchia e ha scelto la crociera sub, c’è la possibilità di fare delle escursioni a terra. La più importante è quella a Knidos. Questa è una bellissima cittadina molto antica che affaccia sulla costa egea. Passeggiare qui è come fare un tuffo nel passato, nel mondo antico. Inoltre si può visitare una tradizionale fabbrica di navi in legno, oltre a poter fare tante passeggiate tra le colline della costa Turca.

Quando andare per un viaggio sub in Turchia

In generale è preferibile fare una vacanza sub in Turchia in primavera o in autunno. L’estate in Turchia è molto calda anche se le temperature variano da zona a zona. I mesi migliori per visitare la costa nord e nord-est sono luglio e agosto, anche se lungo la costa del Mar Nero ad est di Istanbul l’estate è relativamente soleggiata e a volte piovosa. Sulla costa nord-orientale possono esserci piogge anche in estate. Nonostante questo, la temperatura del Mar Nero è abbastanza calda.

viaggi sub Turchia

Il periodo migliore per recarsi sulla costa occidentale va da giugno a settembre, quando le temperature sono elevate e le giornate soleggiate. Il mare potrebbe essere leggermente più fresco per via del vento. Lungo la costa meridionale invece meglio scegliere come come periodi o giugno o settembre.
Per informazioni più accurate si puo’ scaricare gratuitamente la guida DiveCircle sulla Turchia o lasciarsi aiutare dal nostro assistente virtuale.

Insomma, fare immersioni in Turchia vi regalerà emozioni e momenti incredibili. Per visitare tutte le zone di interesse scegliete sempre una crociera sub: in questo modo potrete vedere tutto ciò che c’è da vedere.

Scopri tutti i viaggi per sub in Turchia di DiveCircle e prenota subito il tuo viaggio per sub!

AfricaDestinazioniSlider

Vacanza sub in Mar Rosso, il paradiso sottomarino

Mar Rosso

Una vacanza sub in Mar Rosso è il sogno di ogni sub o snorkeler che si rispetti. Questo mare, considerato una delle sette meraviglie del mondo sottomarino, è sinonimo di emozionanti immersioni in magnifici fondali, caratterizzati da coloratissime barriere coralline popolate da pesci di ogni forma e colore.

Distese di spiagge sabbiose, in un lento degradare, penetrano in un mare cristallino dalle profondità incontaminate, dove nuotano creature di straordinaria bellezza e relitti incantati riposano tranquilli nel divenire del tempo.

Il suo isolamento geografico, nel corso dei secoli ha dato vita ad un ecosistema marino unico al mondo che ti permetterà di osservare più di 170 specie di coralli, infinite varietà di pesci di barriera e alcuni tra i grandi predatori dei mari.

Praticare diving in Mar Rosso, oltre ad essere un’esperienza emozionante e indimenticabile, è semplicissimo, poiché i siti si immersione e di dive center sono davvero centinaia e sparsi ovunque.

Non si può parlare di questo mare senza parlare dell’Egitto, tappa imperdibile della tua futura vacanza sub in Mar Rosso. Questa terra vanta una barriera corallina dai colori sgargianti e pullulante di pesci (circa 800 specie), tartarughe marine, delfini, oltre ai maestosi squali balena, squali martello, squali grigi e squali tigre e squali pinna bianca. Anche gli amanti dei relitti e della fotografia subacquea qui non resteranno assolutamente delusi.

Le immersioni in Egitto sono possibili tutto l’anno ma, per quanto riguarda gli avvistamenti, potrete ammirare delfini, dugonghi e tartarughe tutto l’anno, mentre il periodo migliore per lo squalo balena va da maggio a novembre e per le mante da marzo a settembre.

Anche un viaggio sub in Sudan, benché meno rinomato del vicino Egitto, offre un considerevole numero di bellissimi punti di immersione caratterizzati da splendide barriere coralline, dove potrete ammirare soprattutto squali martello, ma anche squali tigre e pinna bianca, squali grigi, pesci pelagici, carangidi e tonni. Il periodo migliore per fare delle vacanze sub in Sudan è sicuramente quello che va da dicembre a maggio.

vacanza sub in Mar Rosso-Sudan

Situato nel sud del Mar Rosso, il piccolo stato di Gibuti è bagnato dalle acque dell’Oceano Indiano e da quelle del Mar Rosso e per questo i suoi fondali risentono dell’influenza di entrambi i mari che vanno a mescolarsi tra loro. Questo ha dato vita ad un ecosistema caratterizzato da un’incredibile varietà di pesci e coralli, ma soprattutto dalla presenza, da ottobre-novembre a gennaio-febbraio, di un consistente gruppo di squali balena che si radunano all’interno del Golfo del Tadjoura per nutrirsi: uno spettacolo magnetico, una giostra continua, una danza che vi lascerà senza parole.

Scopri la tua prossima vacanza sub in Mar Rosso e le incredibili crociere per sub di DiveCircle in uno dei luoghi preferiti dai sub di tutto il mondo!

AsiaDestinazioniSlider

Crociera per sub in Oman, tra fondali incantati e profumi di incenso

oman

Una crociera per sub in Oman ti sorprenderà molto più di quanto tu possa immaginare. Situato sulla penisola del Mar Arabico, il Sultanato dell’Oman ti conquisterà con i suoi immensi deserti, il suo mare meraviglioso, la sua atmosfera esotica ed un popolo ospitale e cordiale.

Tappa degli epici viaggi di Marco Polo, terra natia del leggendario marinaio Sinbad, dimora della Regina di Saba e ambientazione di alcune delle novelle del libro “Le mille e una notte”, questa misteriosa terra nasconde preziosi tesori tutti da scoprire. Distese infinite di dune, oasi, valli, bacini naturali, montagne, acque calde e ricche di vita, spiagge, foreste, animali rari, bellissime città costellate da splendidi esempi di architettura araba, artigianato, gioielli di rara bellezza, tessuti pregiati, profumi di incensi e spezie, sapori esotici… questo e molto altro ti attende nel corso della tua crociera in Oman.

crociere per sub oman

Crociera per sub in Oman, cosa vedere

Crocevia di tre continenti, Emirati Arabi, Arabia Saudita e Yemen, l’Oman vanta ben 1700 km di coste adagiate lungo l’Oceano Indiano e un universo sottomarino abitato da 85 generi di coralli duri e molli e ben 900 specie di pesci.

Sub, snorkeler e appassionati di whale watching vedranno realizzato ogni loro desiderio e resteranno incantanti alla vista di sgargianti distese di coralli, enormi banchi di pesci di barriera, mola mola (pesci luna), squali pinna bianca, squali balena, megattere, mante, capodogli, tartarughe verdi e embricate e persino delfini stenelle e tursiopi, ippocampi, pesci pappagallo, pesci angelo, nudibranchi e balene.

crociera in oman

Il periodo migliore per effettuare una crociera per sub in Oman va da novembre a febbraio/marzo, periodo caratterizzato da temperature calde di giorno, ma piacevolmente fresche di notte. Inoltre, tra febbraio e marzo, la possibilità di immergersi in compagnie di balene e delfini aumenta notevolmente.

L’Oman è la destinazione perfetta per una vacanza rilassante, durante la quale alternare bellissime immersioni alla portata di tutti, a gite nel deserto, escursioni tra spettacolari canyon e cristallini bacini naturali, giri tra i tantissimi e pittoreschi suk alla ricerca del souvenir perfetto e tour gastronomici per assaporare una cucina che delizierà il vostro palato e stuzzicherà tutti i vostri sensi.

Scopri tutte le crociere per sub in Oman di DiveCircle e prenota subito la tua crociera sub !

AsiaDestinazioni

Crociera sub in Oman, una perla nel Medio Oriente

Spiaggia Oman

La vostra prossima vacanza sarà una crociera sub in Oman? Allora preparatevi ad essere sedotti da una delle destinazioni più affascinanti, misteriose ed intriganti del Medio Oriente.

Paesaggio Oman

Situato sulla penisola del Mar Arabico, il Sultanato dell’Oman è molto più che uno stato deserto e secco, come in molti potrebbero supporre. Vi ritroverete ad ammirare paesaggi meravigliosi, avvolti da una cultura araba-islamica dal sapore esotico che vi conquisterà.

Vasti deserti, wadi (valli scavata nei millenni dallo scorrere dei fiumi), montagne, acque calde, spiagge incontaminate, foreste inesplorate, un popolo gentile e ospitale, esempi architettonici di una bellezza regale, gioielli, artigianato, profumo di incenso e olibano e una cultura gastronomica frutto di contaminazioni libanesi, arabe e indiane, vi aspettano durante la vostra crociera sub in Oman.

Il mondo sottomarino dell’Oman

Una crociera sub in Oman vi consentirà di scoprire un inaspettato universo sottomarino, ancora sconosciuto ai più, ma che, con un enorme quantità di pesci pelagici e splendide barriere coralline, nulla ha da invidiare ad altri siti di immersione più noti.

Il Golfo dell’Oman ospita 85 generi di coralli duri e molli e ben 900 specie di pesci. La popolazione ittica di queste acque è talmente numerosa e varia, da riservare ogni giorno nuove scoperte.

Sub, snorkeler e appassionati di whale watching resteranno incantanti alla vista di enormi distese incontaminate di coloratissimi coralli, enormi banchi di pesci di barriera, mola mola (pesci luna), squali pinna bianca, squali balena, megattere, mante, capodogli, tartarughe verdi e embricate e persino delfini stenelle e tursiopi.

crociere per sub oman

L’industria del diving in Oman non è ancora al pari con quella di altre zone, ma è si sta sviluppando molto rapidamente anche grazie alle politiche progressiste ed ecologiche dei sultani, che stanno migliorando la salute di questi mari anno dopo anno. Per questo motivo, e per la scarsità di importanti correnti, l’Oman non è da considerarsi ancora un punto di riferimento per i subacquei più esperti e temerari, ma una destinazione per una vacanza rilassante, dove potrete fare tranquille immersioni al mattino, e in pomeriggio visitare il deserto con i suoi spettacolari canyon costellati di cristallini bacini naturali.

E quale modo migliore per godere di tanta bellezza se non attraverso una crociera?!

Crociera sub in Oman: quando e dove andare?

Il periodo migliore per effettuare una crociera sub in Oman va da novembre a febbraio/marzo, periodo caratterizzato da temperature calde di giorno, ma piacevolmente fresche di notte. La temperatura del Mare Arabico è sufficientemente calda da consentire immersioni tutto l’anno, ma raggiunge i suoi picchi in primavera ed autunno (circa 28 ° C), scendendo di alcuni gradi in estate per via del vento che ne aumenta l’evaporazione. Discorso diverso per le acque del Golfo dell’Oman che in estate possono raggiungere anche i 31°C. In ogni caso, una muta da 3 mm sarà sufficiente.

I mesi invernali sono il momento ideale per visitare l’Oman grazie alla migliore visibilità delle acque e ad una vita marina più varia ed intensa. La visibilità media delle immersioni si aggira intorno ai 15 m, tuttavia, in condizioni di upwelling e correnti favorevoli, può superare i 25 m.

Muscat

Muscat, la capitale del Sultanato dell’Oman, presenta oltre 20 siti di immersione a cui accedere durante una crociera sub in Oman. La città, che si estende per ben 1500 chilometri quadrati sulla costa orientale, un tempo era famosa per essere una potenza commerciale con una forte influenza sull’intera area dell’Oceano Indiano, grazie soprattutto all’esportazione di datteri e madreperla.

Muscat si presenta come una perfetta commistione di antico e moderno, racchiusa tra un impressionante complesso montuoso da un lato, e il Mar Arabico dall’altro. Grandi moschee, fortezze, souk, dimore tipiche, musei e torri si alternano, in un armonioso equilibrio, a centri commerciali, moderne autostrade, hotel extra lusso, aeroporti e porti marittimi; una metropoli moderna e altamente ingegnerizzata puntellata da elementi arabi di rara bellezza e abitata da un popolo cordiale e ospitale.

Muscat è il punto di partenza di escursioni, che vanno da uno a diversi giorni, alla scoperta dell’entroterra montano con sorgenti termali e stagni naturali, ma soprattutto di brevi viaggi e crociere per ammirare la deposizione delle uova delle tartarughe verdi, i delfini, le balene e le meraviglie del paesaggio costiero.

La grotta dell’isola di Fahal, la baia di Bandar Al Khayran e il relitto “Al-Munassir”, habitat di una ricca popolazione di ippocampi, sono tre fra i punti di immersione più famosi della capitale. L’assenza di correnti e l’ottima visibilità in tutti i periodi dell’anno, fanno di questo luogo il punto ideale per le immersioni di principianti e sub meno esperti. 

Musandam

La penisola di Musandam, con una superficie di 1.800 chilometri quadrati, si protende dalla penisola arabica verso lo stretto di Hormuz, la stretta entrata nel Golfo Persico. La penisola è un’exclave dell’Oman, separata dal resto del paese dagli Emirati Arabi. La sua posizione dà all’Oman un controllo parziale, condiviso con l’Iran, dello stretto.

L’area è caratterizzata da grandi montagne frastagliate, che cadono a strapiombo in mare e da una costa scolpita da innumerevoli fiordi, baie e isole. Lo straordinario scenario presente sulla superficie dell’acqua, prosegue, con uguale bellezza, in profondità, con impressionanti discese e un’incredibile varietà di coralli e specie marina.

Le acque che circondano Musandam e lo Stretto di Hormuz offrono una barriera corallina molto ricca ed esuberante. Le acque, ricche di plancton e le correnti locali attirano oltre 900 specie di pesci, una vasta gamma di esemplari pelagici che include mante giganti, labridi, tartarughe, aquile di mare, squali balena e delfini, amanti delle calme acque dei fiordi di Musandam. In poco più di 60 minuti di navigazione, si concentrano oltre 25 siti di immersione dove poter praticare per lo più immersioni in corrente.

Khasab e Dibba sono le due città principali per effettuare immersioni nella regione del Mussandam. In questi luoghi, le baie nascoste e le insenature rendono le escursioni diving particolarmente affascinanti. La vita marina qui è animata da ippocampi, pesci pappagallo, pesci angelo, delfini, balene (avvistabili a febbraio in particolar modo) e nudibranchi.  Ricordate che tra febbraio e marzo, la possibilità di immergersi in compagnie di balene e delfini aumenta notevolmente.

Altre mete

Mirbat e Salalah sono le città principali per chi, nel corso della sua crociera sub in Oman, desidera fare immersioni nella regione del Dhofar. Salalah è inoltre essa stessa il punto di partenza di moltissime crociere.

Le acque di questa zona sono particolarmente indicate per chi voglia immergersi in compagnie di razze, pesci pappagallo, pesci angelo, tartarughe, seppie, piovre, murene e nudibranchi. Altra particolarità di queste acque, oltre alla presenza di stupendi coralli molli e duri, è la presenza della cosiddetta foresta di Kelp, uno spettacolare tappeto di alghe sottomarine che si crea in seguito alla stagione del Khareef (da ottobre a dicembre).

Nel nord dell’Oman, nella regione di al-Bāṭina, la cittadina di Barka è il punto di partenza per le escursioni verso le Isole Daymaniyat, il vero paradiso per i subacquei in Oman. Queste isole rappresentano l’unico parco marino protetto del Sultanato dell’Oman; sono chiuse da maggio a ottobre ogni anno, per consentire alle specie marine di prosperare; questo fa sì che da novembre a febbraio le acque pullulino di minuscoli nudibranchi di tutti i colori. Le isole Daymaniyat, da marzo a giugno, sono anche terreno di nidificazione per le tartarughe embricate, specie sempre più rara. Non mancano occasionali avvistamenti di squali balena.

Queste isole offrono dei punti di immersione spettacolari ed estremamente affascinanti: Clive Rock, il più remoto della costa, Devil Point, l’Acquarium ed il Garden Of Edendove. Inoltre degni nota anche i punti di immersione di Shark Alley, la splendida Cave in the Wall e lo Stingray Paradise dove sono presenti razze, cernie e murene.­

Altra meta degna di nota, Ras al Jinz, situata sulla costa di Sharqiya, dove centinaia di tartarughe verdi ogni anno si recano per deporre le uova.

Parti per una crociera sub e vivi un viaggio per sub in Oman davvero incredibile con DiveCircle!