Chat with us, powered by LiveChat
AsiaDestinazioni

Diving in Musandam, penisola nel cuore del Medio Oriente

Musandam-Oman

Avete mai pensato di fare diving in Musandam? No!? Leggete e cambierete idea.

Situato alle porte del Golfo Persico, il Musandam, è un’affascinante penisola appartenente allo stato dell’Oman, in cui terra e mare si incontrano in maniera prepotente. Un luogo poco conosciuto, che consigliamo a tutti di visitare, per provare l’esperienza diving in Oman.

Diving in Musandam

Il Musandam può vantare numerosi punti diving (se ne possono contare circa 40), differenti l’uno dall’altro per il diverso grado di difficoltà: si passa, infatti, da percorsi più semplici, con una profondità massima di 20 metri, alle immersioni in corrente, più estreme ed impegnative per il fatto che si raggiungono profondità più importanti, essendo svolte intorno a degli isolotti situati in mezzo al mare. Un territorio ideale non solo per fare diving ma anche per il bird-watching.

Infatti la presenza dei falchi pescatori è davvero degna di nota e spesso, durante le escursioni in barca vicino agli isolotti, è possibile osservare i loro nidi realizzati a picco sulle basse costiere.

Le pochissime strade percorribili sulla Penisola non coprono tutto il territorio. Per questo motivo alcuni luoghi possono essere raggiunti esclusivamente via mare. Per godere appieno delle bellezze di questa terra e dei suoi fondali, il nostro consiglio, è quello di seguire uno specifico itinerario con partenza da Dibba, località situata sull’Oceano Indiano e confinante con Fujairah, stato degli Emirati Arabi.

Da qui, è possibile partire in escursione imbarcandosi sulle dhow, tipiche barche da crociera locali, comode, spaziose ed attrezzate per praticare immersioni, diciamo, “spartane”.

diving in musandam

Periodo migliore per il diving in Musandam

Diving in Musandam è sinonimo di acque limpide, arcipelaghi incontaminati, coralli e relitti. Anche se poco conosciuta, il Musandam, è una destinazione perfetta per il diving in Oman ogni periodo dell’anno. La temperatura delle sue acque si aggira in ogni stagione tra i 21 ed i 30°C.

Se proprio dovessimo consigliare un periodo migliore per fare immersioni in Musandam, diremmo l’inverno, per due semplici motivi: la migliore visibilità subacquea dovuta alla maggiore limpidezza delle acque e la temperatura esterna più mite (in Estate, infatti, si raggiungono temperature esterne che si aggirano intorno ai 50°C). Date le temperature, per fare diving in Musandam è sufficiente una muta umida 5 mm, ma vi consiglio comunque calzari e cappuccio per svolgere l’attività nel massimo comfort.

Perché un viaggio in Musandam?

La particolare conformazione geologica della penisola offre a tutti i visitatori del Musandam uno scenario davvero unico, verso il quale è difficile rimanere indifferenti: un deserto montuoso a picco sul mare, con le diverse stratificazioni rocciose che svettano dalle acque del mare. Affacciandosi sullo stretto di Hormuz, il Musandam, si trova esattamente nel punto in cui le acque del Golfo Persico, ad Est, si incontrano con quelle dell’Oceano Indiano, ad Ovest.

Qui, passano numerose correnti marine, ricche di nutrienti, che favoriscono la proliferazione della vita. Nonostante la pesca locale, le acque del Musandam, sono ricche di biodiversità; ad ogni immersione è possibile vedere numerose varietà di pesci pelagici e di barriera: squali balena e leopardo, ma anche, allontanandosi dalla costa, a profondità maggiori, squali martello e squali grigi (anche se questi ultimi, purtroppo, vengono pescati quotidianamente); tartarughe, murene, aragoste e centinaia di altre specie di pesci.

Scopri le i viaggi per sub in Oman e prenota subito la tua crociera per sub Musandam!

DiveCircle
Leave a Comment